News

Come organizzare una festa di laurea solidale

La laurea: l’inizio di nuove avventure e della propria realizzazione a livello professionale

La laurea non rappresenta solo un punto di arrivo: il compimento del proprio percorso di studi, ma anche e soprattutto l’inizio di nuove avventure e della propria realizzazione a livello professionale. Si tratta dunque di un evento importante che merita di essere festeggiato insieme ad amici e parenti. Spesso però non si ha molto tempo a disposizione per organizzare tutto nel migliore dei modi, perché solitamente la tensione è alta e ci si deve preparare per la discussione della tesi. Eppure, alla festa di laurea non si può rinunciare e la tendenza del momento punta tutta alla solidarietà. 

Al giorno d’oggi infatti moltissimi studenti scelgono di organizzare il rinfresco cercando di dargli un valore ancora più profondo, così come avviene ormai da anni per i matrimoni. La laurea solidale ormai sta prendendo piede in tutta Italia: ma si cosa si tratta nel dettaglio? Vediamo come gestire al meglio ogni aspetto, puntando alla solidarietà.

Le bomboniere solidali: la tendenza del momento

Probabilmente avete già sentito parlare di bomboniere solidali. Si tratta infatti della tendenza più in voga negli ultimi tempi, che bene si presta a qualsiasi celebrazione: dal battesimo al matrimonio, dalla cresima all’anniversario. Ultimamente sono moltissimi coloro che scelgono di fare del bene regalando ai propri invitati delle bomboniere solidali laurea. Ce ne sono di varie tipologie e in tutti i casi il ricavato della vendita viene devoluto in beneficenza. Tra le più gettonate troviamo senz’altro quelle di Save The Children, che propone anche delle bellissime pergamene, perfette per questo evento importante. 

Scegliere le bomboniere solidali significa in primis fare del bene, visto che il ricavato viene interamente devoluto in favore delle persone meno fortunate, ma anche trasmettere i propri valori agli ospiti. Su ogni bomboniera infatti viene indicato chiaramente il fine nobile del gesto, sempre molto apprezzato dagli invitati.

Location solidale: le cooperative sociali

Per quanto riguarda la location del rinfresco, anche in questo caso si può puntare sulla solidarietà. Basta infatti scegliere un luogo che sia gestito da una cooperativa sociale e in tutte le città se ne possono trovare diversi. Queste realtà hanno bisogno di un supporto per portare avanti i loro progetti e organizzare il rinfresco nel loro spazio significa fornire loro un valido aiuto. Tra l’altro, molte cooperative sociali sono anche in grado di offrire dei servizi extra per le cerimonie ed i festeggiamenti come ad esempio il catering. Vale dunque la pena informarsi sulle realtà sociali della propria città, perché anche in tal caso si può compiere un gesto nobile e di grande valore.

Gli inviti? Anche questi possono essere solidali

Per la laurea non esistono delle regole tradizionali che impongono di consegnare personalmente l’invito ai propri ospiti. In molti al giorno d’oggi utilizzano altri mezzi come la telefonata o il messaggino, ma per alcune persone è ancora importante inviare un invito formale all’evento. In questo caso, è possibile ancora una volta sposare la solidarietà perché le organizzazioni che propongono anche partecipazioni nel proprio catalogo sono diverse. La stessa Save The Children offre degli inviti personalizzati, il cui ricavato viene sempre devoluto in beneficenza.  

Tags

Redazione

Gestiamo i contenuti del sito lavocedellascuola insieme ai nostri articolisti cercando di offrire contenuti di qualità per i nostri lettori

Articoli collegati

Back to top button