News

Fisica, che confusione! Trucchi e metodi per capire e ricordare i concetti di una delle materie più difficili

Che si tratti di scuola superiore o di università, la fisica rimane indubbiamente una delle materie più difficili da assimilare e comprendere a pieno

Che si tratti di scuola superiore o di università, la fisica rimane indubbiamente una delle materie più difficili da assimilare e comprendere a pieno. Sono molti gli studenti di vario livello che si ritrovano in difficoltà davanti a questa materia, tanto utile e interessante quanto impegnativa. La fisica, che studia i fenomeni naturali tentando di riprodurli in laboratorio per misurarli e comprenderne caratteristiche e funzionamento, è ricca di concetti complessi e non certo semplici da ricordare.

Talvolta le semplici lezioni tenute a scuola o all’università non bastano alla persona per comprendere a pieno questa materia e riuscire ad ottenere buoni voti ad esami e verifiche. Se per le semplici nozioni a livello elementare i genitori possono ancora dare una mano, a partire dalla fisica studiata alle superiori e poi ai corsi universitari, i familiari volenterosi non bastano più. Già dalle scuole secondare, in caso di difficoltà, è perciò importante richiedere un aiuto professionale e non perdere il proprio ritmo.

Ripetizioni di fisica per tutti i livelli 

Per non rimanere indietro con il programma o rischiare di inficiare i propri buoni voti a causa di difficoltà in materie più o meno tecniche, può essere davvero utile procedere con alcune ripetizioni di fisica per l’università e per le scuole superiori a seconda appunto del proprio livello scolastico. In questo modo è possibile approfondire gli argomenti che risultano poco chiari sperimentando altre tecniche di insegnamento che potrebbero risultare più idonee alla persona.  È importante anche sottolineare che a volte l’ambiente scolastico risulta essere ricco di distrazioni, soprattutto in classi molto affollate e particolarmente rumorose; anche nel caso di professori molto preparati, la fatica nel dover gestire una classe indisciplinata dal punto di vista pedagogico può interferire con la didattica.

Avere perciò la possibilità di ripassare e approfondire ciò che viene insegnato in classe in un secondo momento e in un ambiente molto più tranquillo, è sicuramente un vantaggio per l’apprendimento di ogni studente. Avere un insegnante privato come punto di riferimento può essere perciò il primo passo utile per affrontare molto meglio la fisica e comprendere concetti altrimenti difficili da assimilare.

Inoltre, le lezioni private e le ripetizioni di fisica non devono necessariamente essere viste come un metodo per riparare a errori, incomprensioni, brutti voti e mancanze dello studente. Piuttosto rappresentano una opportunità in più per apprendere meglio, senza dover aspettare un brutto voto o il richiamo del docente universitario all’esame. Un sostegno in più in questo senso può aumentare anche l’interesse verso la materia stessa, potendo approfittare appunto di un insegnamento più privato e personalizzato, durante il quale lo studente riesce anche a sentirsi maggiormente coinvolto e partecipe in prima persona.

Trucchi e segreti per studiare fisica 

Oltre alle ripetizioni con insegnanti privati qualificati, lo stesso studente può mettere in pratica alcuni trucchetti per cercare di assimilare meglio le tante nozioni provenienti da una materia complessa come la fisica. Il primo trucco riguarda l’organizzazione e la capacità di saper gestire al meglio il proprio tempo. Per uno studio corretto della materia occorre procedere a un passo alla volta assicurandosi di aver compreso tutto prima di passare all’argomento successivo. Il tutto seguendo un programma, magari settimanale, con un certo numero di ore di studio prefissate. Importante poi non trascurare gli appunti, poiché molte volte quello che può risultare complicato sui libri può diventare molto più semplice proprio grazie alla spiegazione del professore.

Inoltre, per un corretto apprendimento, seguendo i consigli del premio Nobel Paul Romer per studiare meglio, occorre affrontare e superare sfide progressive, per sperimentare così la soddisfazione di padroneggiare la disciplina in maniera sempre più autonoma. Bisogna selezionare e personalizzare le sfide in base alla propria persona per rendere così la materia molto più interessante. Questo può non essere possibile in un ambiente come la classe con decine di studenti insieme, ma risulta fattibile con semplici lezioni private.

Perché è importante studiare la fisica 

In molti potrebbero chiedersi perché venga considerato così importante lo studio della fisica, tanto da intraprendere percorsi anche al di fuori della scuola con un insegnante privato. La fisica studia la materia, la sua composizione, e il suo comportamento nello spazio, argomenti che possono sembrare lontani dalla nostra quotidianità ma che in realtà centrano perfettamente. La fisica è tutta intorno a noi e allo stesso tempo fa parte di noi, questo è il motivo principale per cui risulta davvero molto utile e interessante conoscerne almeno gli aspetti principali.

Nulla vieta poi di approfondire la materia nei successivi corsi universitari per diventare veri professionisti di questo mondo, tanto misterioso e affascinante quanto impegnativo. Affrontando in prima persona la materia, l’interesse può crescere fino talvolta a diventare una vera passione e in un futuro una professione. Le attività svolte da un fisico sono molteplici e variabili, come ad esempio osservare e analizzare i fenomeni naturali ed emettere formalizzazioni circa le leggi che li regolano. Così come utilizzare precise formule matematiche o ricorre al metodo sperimentale per verificare la validità delle proprie ipotesi, e lavorare in laboratori privati, militari o industriali. Una professione molto versatile, completa e affascinante.

Redazione

Gestiamo i contenuti del sito lavocedellascuola insieme ai nostri articolisti cercando di offrire contenuti di qualità per i nostri lettori

Articoli collegati

Guarda anche
Close
Back to top button