DigitaleLavoro

Alternative all’università: formazione online per trovare lavoro nel Digital

Trovare un buon lavoro senza laurea è possibile? Per fortuna nel digitale sì. Si tratta di un mercato tutt’altro che saturo

Quando manca poco al diploma, comincia la valutazione frenetica delle varie possibilità per il futuro. Di solito, dopo la tanto attesa maturità le uniche scelte valutate sono l’università e il lavoro. Se ci fosse invece un’altra strada?

Per quanto riguarda l’ambito digital, le università tradizionali non riescono più a mantenere il ritmo dei continui cambiamenti. In alcuni settori molto remunerativi, come il Marketing, la Programmazione o la Data Science la scelta ottimale è un corso di formazione online che permetta di acquisire le competenze necessarie per poter lavorare in qualche mese.

Come orientarsi nel mare delle Academy online?

  1. Comincia dai tuoi interessi. A questo punto avrai già chiare le materie che ti piacciono e quelle che non ti entusiasmano particolarmente. Ricordati che ci sono tante cose che potresti scoprire, lascia sempre spazio a qualcosa che potrebbe sorprenderti in positivo. Fai un Test Attitudinale Digital, potresti ottenere dei risultati che non ti aspettavi!
  1. Una volta individuato il macro-ambito, scegli da cosa vuoi iniziare nello specifico. Nelle professioni digitali un ampio raggio di competenze è molto apprezzato, ma è meglio seguire un percorso di formazione a “T” – avere quindi conoscenze trasversali ma anche una specializzazione dove sei una risorsa eccellente.
  1. Prima di iniziare un corso bisogna controllare sempre il percorso professionale dei docenti. Si pensa che nel digitale chiunque possa diventare un guru della formazione e vendere qualsiasi cosa, ma non deve essere per forza così. La professionalità e la reputazione lasciano sicuramente traccia in rete. Guarda chi sono i docenti su Linkedin, leggi qualche loro articolo o tweet, guarda dei loro video su Youtube.
  1. Diffida delle promesse troppo facili. Chi ti dice che diventerai ricco in una settimana probabilmente manca di sostanza. I veri professionisti sanno che il successo richiede lavoro, formazione costante, aggiornamento e proattività.

Vantaggi dei corsi online per le professioni digitali

Stai già pregustando la tua libertà dopo il diploma e non vuoi chiuderti subito nelle aule universitarie imparando cose già obsolete o troppo teoriche? I corsi di formazione delle Accademie online come Digital Dojo hanno tanti vantaggi rispetto al percorso universitario classico.

  1. Li puoi fare comodamente da casa tua a qualsiasi orario, anche se stai ancora studiando.
  2. A differenza di una lezione universitaria, puoi mettere pausa e tornare al punto che ti serve più volte.
  3. C’è quasi sempre una parte di esercitazioni pratiche che ti permette di mettere in pratica quanto hai imparato.
  4. Le informazioni dei corsi online saranno accessibili per sempre in formato digitale, da qualsiasi luogo o postazione.
  5. Puoi creare da subito un progetto in maniera autonoma e avere il primo lavoro nel tuo portfolio da subito per proporti come dipendente alle aziende o ai clienti come libero professionista.
  6. Il metodo innovativo pratico di DigitalDojo.it è quello di sviluppare corsi a partire dalle competenze richieste dalle aziende, quelle dove il Digital Mismatch – il gap tra domanda e offerta è maggiore. Seguendo i corsi, riceverai delle cinture, da quella bianca – conoscenza base, a quella nera – professionista. Puoi avere la certezza che imparerai solo competenze utili che ti renderanno appetibile sul mercato di lavoro.
  7. I Docenti-Sensei di Digitaldojo sono i migliori professionisti del proprio settore che hanno lavorato per aziende Fortune500, come Google, Amazon, Fiat Chrysler, Xerox, Maserati, ecc.

Trovare un buon lavoro senza laurea è possibile?

Per fortuna nel digitale sì. Si tratta di un mercato tutt’altro che saturo, che richiede costantemente lavoratori con le competenze giuste. A differenza di tanti altri settori, il Digital è meritocratico, conta ciò che sai fare, il tuo metodo creativo e preciso di lavoro, il tuo portfolio e la tua proattività, non i diplomi.

Corsi nelle discipline Digital più richieste

Quali sono le discipline dove il Digital Mismatch è maggiore e le offerte di lavoro non trovano candidati all’altezza, nonostante si tratti di settori remunerativi e dinamici? In quale tipo di formazione conviene investire per non dover inviare decine di CV a vuoto?

Data Science e Intelligenza Artificiale

Quello del Data Scientist è stato definito il mestiere più sexy del XXI secolo, ma pochi capiscono di cosa si occupano realmente.

Le aziende hanno bisogno di dati per poter prendere decisioni migliori, soprattutto a lungo termine. Chi possiede la capacità di reperire, pulire catalogare e gestire i dati per offrire degli insight data-driven alle aziende sarà molto richiesto sul mercato di lavoro nei prossimi anni.

Per acquisire questa competenza bisogna partire dalla gestione delle basi di dati, utili per reperire le informazioni, oppure dall’analisi dei dati che si può fare anche con strumenti semplici come Microsoft Excel o Google Sheets.

Si può proseguire imparando un linguaggio di programmazione come R (utile per la statistica e per analizzare modelli complessi) o Python (usato anche in altri ambiti e con una sintassi abbastanza semplice).

Dopo si possono imparare ambiti più complessi, come Machine Learning, le reti neurali artificiali o l’apprendimento automatico.

Per cominciare è richiesto il livello scolastico di matematica e basi di statistica, ma soprattutto tanta curiosità e capacità di esporre i risultati delle proprio ricerche in forma semplice e comprensibile a tutti.

Marketing e Comunicazione

Un’altra competenza da acquisire è sicuramente quella di comunicare con il pubblico target online per aumentare la conoscenza del brand e le vendite. Saper individuare il pubblico ideale e convertirlo in clienti nel mondo della lotta per l’attenzione diventa un must per le aziende.

I professionisti che sappiano raggiungere questo obiettivo, dai Social Media Manager e Copywriter ai Growth Hackers, ancora poco diffusi in Italia, sono tra i lavoratori privilegiati di domani.

Come entrare nel mondo del Marketing da zero? Intanto avendo un’idea su concetti come client journey o funnel grazie ad un corso che ti spieghi come funziona il mondo del Marketing. In seguito potrai scegliere una specializzazione a seconda dei tuoi interessi: dai già menzionati Social Media e scrittura di copy persuasivo, alla gestione delle ads su Facebook o Google oppure SEO – ottimizzazione del sito web sui motori di ricerca.

Quando avrai acquisito una panoramica completa su questo settore e avrai fatto esperienza in vari ambiti, potrai lavorare come Growth Hacker, aiutando le aziende a crescere con un budget ridotto.

Programmazione e Sviluppo

La programmazione è stata una versione del “sogno americano” per gli appassionati del digitale degli ultimi anni. Ha cominciato a crescere negli anni 2000 e continua ad offrire tanti posti di lavoro e prospettive di carriera. Lo sviluppo di siti web front-end e back-end e applicazioni è ancora tra le professioni più pagate in Italia e nel mondo.

Se parti da zero, comincia ad imparare le basi di dati, l’HTML e il CSS. In seguito potrai passare ai linguaggi di programmazione che ti interessano di più.

Se vuoi diventare uno sviluppatore lato back-end, impara Java, PHP o Python. Per chi vuole progettare interfacce utenti invece il linguaggio da imparare è Javascript. Tante aziende richiedono anche la conoscenza di almeno un framework, come Django, che risparmia agli sviluppatori la riscrittura del codice già scritto per compiti simili.

Una carriera nel digitale richiede una continua formazione, ma è molto più adattabile alle esigenze del futuro, dalla flessibilità e orari decisi in autonomia, alla possibilità di vivere e lavorare in qualsiasi parte del mondo. Sicuramente vale la pena valutarla come un’opzione da prendere in considerazione per una carriera di successo.

Tags

Redazione

Gestiamo i contenuti del sito lavocedellascuola insieme ai nostri articolisti cercando di offrire contenuti di qualità per i nostri lettori

Articoli collegati

Back to top button