Bandi, Concorsi e PremiNews

Concorsi nazionali del FAI: annunciate le scuole vincitrici

Per il progetto educativo denominato “Acqua viva”

Il FAI (Fondo Ambiente Italiano), ha annunciato i vincitori dei suoi concorsi nazionali, rivolti alle scuole. “Fatti d’acqua”, per la scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di I grado, e il “Torneo del paesaggio”, per la scuola secondaria di II grado. I concorsi erano stati promossi dalla Fondo Ambiente Italiano per l’anno scolastico 2018-2019 nell’ambito del progetto educativo denominato “Acqua viva” realizzato con il sostegno del main sponsor Ferrero.

Si tratta di un’iniziativa importante, pensata per spingere i ragazzi ad una cittadinanza attiva e più consapevole attraverso una metodologia didattica che risulti coinvolgente e il più possibile stimolante. La tutela del paesaggio e più in generale del territorio, inteso anche come espressione di identità culturale, è un grande tema che spazia tra aspetti ambientali e antropologici.

Le finalità del concorso proposto dal FAI sono di portare gli studenti, in base ovviamente alla loro età, alla conoscenza e alla scoperta del paesaggio naturale e cittadino che li circonda, con particolare attenzione al ruolo dell’acqua, risorsa preziosa e che troppo spesso in Italia viene data per scontata. Capire il valore dell’ambiente in cui si vive è senza dubbio il primo importante passo per mettere concretamente in pratica comportamenti volti alla sua efficace tutela.

Prendendo spunto dai materiali didattici forniti dallo stesso FAI, gli alunni coinvolti nell’iniziativa hanno raccontato i luoghi d’acqua delle loro città, come fiumi, laghi, ma anche fontane, cisterne e lavatoi. Hanno presentato dei progetti che raccontavano i luoghi di interesse e li valorizzavano con schede ricche di informazioni, fotografie, disegni, interviste e varie tipologie di materiali, raccolti o appositamente prodotti.

Gli studenti hanno dimostrato una notevole sensibilità per il tema e un sincero interesse per lo sviluppo del loro territorio e la ricerca di un miglioramento continuo del benessere di chi vi vive. Dagli elaborati finali degli alunni, oltre ad un lavoro preciso e diligente emerge un’autentica passione, che fa ben sperare per il futuro.

Dopo che tutti gli elaborati giunti al FAI sono stati esaminati da una giuria di esperti, s’è tenuta la premiazione, in realtà configurata più come una grande festa all’insegna della condivisione, nella splendida cornice della Villa Necchi Campiglio, Bene FAI a Milano. Tanti i diversi riconoscimenti che sono stati assegnati. Per il concorso Fatti d’acqua, per il Torneo del Paesaggio e anche per il “premio speciale Ferrero” il “premio speciale Topolino”. Tra i premi distribuiti tanti materiali didattici e un soggiorno culturale di due giorni nel capoluogo lombardo.

Tags

Lorenzo

Laureato in Beni Culturali, appassionato di scrittura e web, interessato alle tematiche della formazione.

Articoli collegati

Back to top button